skip to Main Content
Roboante La Quarta!

F.C. LUMEZZANE vs A.S.D SALSOMAGGIORE CALCIO 5-0

Partita amichevole

Stadio “Tullio Saleri”,  sabato 13 agosto 2022

 

LUMEZZANE (4-3-3) Pisoni (1’ st Filigheddu), Regazzetti (37’ st Scanzi), Troiani (27’ st Bragadina), Pogliano (12’ st Tortelli), Rigo (1’ st Parodi); Calì (12’ st Sperti), Pesce (1’ st Squarzoni), Antonelli (1’ st Poledri); Spini (27’ st Ghidini), Parravicini (1’ st Forte), Alessandro (1’ st Mauri). (Marchesini, Fiumara). All. Franzini

SALSOMAGGIORE (4-4-2) Galletti (1’ st Agazzi), Marigoni, Furlotti, Montesi (1’ Amadei), Brunani (1’ st Lasagni); Singh, Pedretti (1’ st Ziliotti), Soumahoro (12’ st Nsingi), Leoni (1’ st Pezzani); Coulibaly (1’ st Cappadonna), De Sagastizabal (1’ st Berti). (Prandi). All. Cristiani.

 

Marcature: 9’ Antonelli (L), 14’ Calì (L), 31’ Parravicini (L) 39’ Spini (L), 65’ Poledri (L)

Arbitro: Perluzzo di Brescia.

Note – Ammoniti: Montesi (S), Furlotti (S). Recupero: 0’, 0’.

 

Quello con il Salsomaggiore, compagine neo-promossa in Serie D, era uno dei test amichevoli previsti prima dell’inizio ufficiale della stagione 2022/2023, che per il Lume avrà luogo domenica 21 agosto alle 16, in Coppa Italia, sul campo del Legnago Salus.

 

L’incontro si è svolto sul terreno amico del “Tullio Saleri”, già in ottime condizioni.

Dopo un buon avvio dei parmensi, il Lumezzane prende in mano le redini del match e non le abbandona più, vincendo infine contro una pari categoria che tuttavia, al momento, non pare sullo stesso livello dei rossoblù.

Buone trame, ritmo abbastanza sostenuto – specie nella prima frazione – e buone indicazioni anche da alcuni dei nuovi arrivati, schierati in campo fin dal 1º minuto.Mai in bilico il risultato e partita praticamente chiusa al 39’, quando Spini segnava il quarto gol. Nella ripresa il ritmo cala, anche per i molti cambi, che danno spazio a (quasi) tutti i 24 ragazzi a disposizione.

 

Soddisfatto mister Franzini: “Era importante per i ragazzi misurarsi con una squadra che milita nella nostra stessa categoria, ed era importante trovare la rete con buona continuità. Se alle precedenti amichevoli (contro Ospitaletto e Cast Brescia) eravamo arrivati con le gambe un po’ pesanti per i carichi di lavoro, stavolta abbiamo diminuito l’intensità negli ultimi due giorni per arrivare più sciolti all’appuntamento”. Quindi, l’allenatore spende due parole per inquadrare l’avversario di Coppa: “Il Legnago è appena retrocesso dalla C, ha allestito una buona squadra e si candida a un campionato di vertice. Sarà agguerrito, ma noi non andiamo certo in Veneto per fare una passeggiata”.

Back To Top