skip to Main Content
Il Lumezzane Si Ferma Contro Il Muro Del Ciliverghe E Non Va Oltre Il Pareggio

Allo Stadio Tullio Saleri di Lumezzane va in scena la seconda giornata di Coppa Italia: opposta alla formazione di casa rossoblù c’è il Ciliverghe reduce dalla vittoria casalinga nel primo turno contro il Prevalle.

 

Mister Stankevičius si affida al 4-2-3-1 con Agliardi tra i pali, Pinton e Fattori al centro affiancati dai terzini Zullo e Giosu. Sulla mediana Pesce e Minotti dietro al trio Pedrinelli, Straolzini e Inverardi. Unica punta Caracciolo.

 

Al quarto d’ora Pesce dialoga con Straolzini e cerca la conclusione da fuori area, ma la palla termina alta sopra la traversa. Il Lumezzane alza il ritmo e al 20’ sì rende pericoloso con Pesce che riceve palla dall’appoggio morbido di Minotti e di potenza calcia in porta centrando la traversa. Nemmeno un giro di lancette d’orologio e i rossoblù sono nuovamente pericolosi: Straolzini si muove sulla destra e scarica al centro per Inverardi che calcia di prima intenzione, ma la sua conclusione sfiora di pochissimo il palo a portiere battuto.

Il Ciliverghe muove palla, ma le occasioni da gol sono sempre dei padroni di casa: al 31’ è Inverardi a far spaventare i gialloblù con un tiro dal limite dell’area respinto dal portiere. Un minuto più tardi il Lumezzane ci prova su palla inattiva, ma il cross sul primo palo è deviato in angolo.

Le occasioni non mancano e il Ciliverghe fatica a contenere Minotti che al 38’ disorienta tre avversari e serve Pesce in area che da destra mira il secondo palo, ma la palla termina a lato di un soffio.

 

Nella ripresa il Ciliverghe cambia modulo e al 51’ trova la prima occasione con il nuovo entrato Scidone che cerca il secondo palo con un tiro a giro, ma la palla termina fuori.

La ripresa resta però dominata dal Lumezzane che al 56’ si porta in vantaggio con l’airone Caracciolo: azione centrale insistita dei rossoblù, Minotti inventa un assist perfetto per Caracciolo che in velocità supera il suo marcatore e con un tiro rasoterra batte il portiere in uscita.

La partita si gioca a centrocampo senza troppe occasioni, ma al 71ì il Ciliverghe trova il gol del pareggio su calcio di punizione: la conclusione di Valotti è centrale, ma è smorzata da una deviazione quel tanto che basta per beffare Agliardi.

Alla mezz’ora mister Stankevičius sceglie di effettuare un doppio cambio per dare forze fresche alla squadra e fa entrare Callegari e Minelli al posto di Straolzini e Inverardi.

È proprio il neo entrato Callegari a darsi subito da fare con un inserimento perfetto ma Spezia in uscita anticipa di un soffio il classe 2003 rossoblù.

Nei minuti finali entrambe le squadre cercano la soluzione in extremis in area di rigore, ma il risultato non cambia.

 

Per il Lumezzane è il primo pareggio stagionale che da un lato lascia l’amaro in bocca per le tante occasioni create, dall’altro evidenzia i passi avanti fatti dalla squadra dal punto di vista del gioco.

 

Prossimo appuntamento domenica 27 settembre la prima di campionato in trasferta contro il Vobarno.

 

IL TABELLINO

FC LUMEZZANE VGZ – CILIVERGHE 1-1

FC LUMEZZANE VGZ: Agliardi; Zullo, Fattori, Pinton, Giosu; Pesce, Minotti; Pedrinelli (84’ Dal Bosco), Straolzini (75’ Callegari), Inverardi (75’ Minelli); Caracciolo. A disp.: Botti, Caldara, Conti, Dadson, Paderno, Stankevičius K.. All.: Stankevičius.

CILIVERGHE: Spezia, Licini, Zambelli (84’ Gentili), Andriani, Contri, Quaggiotto (69’ Ait Bakrim), Marenda (45’ Scidone), Brancato, Lauricella (81’ Capitanio N.), Valotti, Brunelli. A disp.: Capitanio A., Zucchini, Scalvini, Dagani, Dumitrascu. All.: Cogliandro.

ARBITRO: Tagliaferri di Lovere.

ASSISTENTI: Beloli di Bergamo; Bevilacqua di Bergamo.

MARCATORI: 56’ Caracciolo; 71’ Valotti.

AMMONITI: Pinton; Quaggiotto, Ait Bakrim, Licini.

Back To Top