Skip to content

Il sogno si infrange sui legni: Legnago-Lumezzane 1-0

LEGNAGO-LUMEZZANE 1-0

LEGNAGO (3-4-1-2): Fortin; Pelagatti, Martic, Noce; Muteba, Diaby (29’ st Motoc), Baradji, Boci (44’ st Zanandrea); Van Ransbeeck (44’ st Franzolini); Svidercoschi (36’ st Mbakogu), Rocco (36’ st Buric) A disp.:Tosi, Hadaji, Mazzali, Sbampato, Viero, Travaglini, Sambou, Ruggeri, Casarotti, Balbo All.: Donati

LUMEZZANE (4-3-3): Filigheddu; Moscati, Pogliano (37’ st Galabinov), Dalmazzi, Righetti (11’ st Regazzetti); Calì, Taugourdeau, Ilari (29’ st Poledri); Spini, Iori, Cannavò (11’ st Capelli) A disp.: Greco, Rizzo, Deratti, Pisano, Troiani, Gerbi, Basso Ricci, Pesce, Parodi, Scremin, Tortelli All.: Franzini

ARBITRO: Grasso di Ariano Irpino

MARCATORI: 40’ pt Svidercoschi

AMMONITI: Muteba, Pogliano, Spini, Dalmazzi, Pelagatti, Poledri

RECUPERO: 1’, 6’

Il Lumezzane gioca una partita eccezionale sul campo del Legnago creando tantissimo e subendo gol nell’unica chance per gli avversari. A passare il turno sono i veneti che si impongono 1-0.

LA CRONACA

Il Lumezzane scende in campo con un solo risultato a disposizione e l’atteggiamento degli uomini di Franzini fin dai primi minuti dimostra subito la volontà di attaccare a testa bassa. Dopo due buone chance per Ilari e Cannavò, al 10’ lo stesso numero 34 si presenta solo davanti a Fortin servito da Iori e la sua conclusione colpisce in pieno il palo interno percorrendo beffardamente tutta la linea di porta prima di spegnersi sul fondo. Il Lumezzane domina e chiude il Legnago nella sua metà campo andando nuovamente vicino al vantaggio con Iori che, con una conclusione velenosa dal limite, costringe Fortin ad un grande intervento. Al 40’ però ecco la beffa: nella prima sortita offensiva dei ragazzi di Donati Baradij con un destro dal limite colpisce palo e sulla respinta Svidercoschi fa 1-0. Prima del duplice fischio del direttore di gara c’è spazio ancora per una conclusione di Iori di poco a lato che non evita al Lumezzane di andare a riposo immeritatamente sotto di un gol.

Il contraccolpo psicologico della rete del Legnago si fa sentire sul Lumezzane che entra in campo nella ripresa in modo meno arrembante. I cambi smuovono i rossoblù che al 15’ tornano a farsi vedere nell’area dei padroni di casa con Capelli, mentre tre minuti dopo una conclusione di Spini sfiora il palo. Il Lumezzane riprende coraggio e colleziona una serie incredibile di palle gol prima con Taugourdeau (tiro alto da ottima posizione), poi con Moscati che con un mancino a botta sicura colpisce il secondo legno di giornata. Nel finale anche Capelli ha la palla dell’1-1 che Fortin con un grande intervento è bravo a sventare. Sono gli ultimi acuti di una gara che il Lumezzane avrebbe meritato ampiamente di vincere ma che sorride ai veneti.

ULTIME NOTIZIE

La Coppa italia Serie C Femminile si tinge di rossoblù

La Coppa italia Serie C Femminile si tinge di rossoblù

La Coppa italia Serie C Femminile si tinge di rossoblù

Caracciolo:

Caracciolo: “Molto soddisfatto della stagione”

Caracciolo: “Molto soddisfatto della stagione”

Rossi:

Rossi: “Soddisfazione e orgoglio per i risultati raggiunti”

Rossi: “Soddisfazione e orgoglio per i risultati raggiunti”

Cristiano Sala:

Cristiano Sala: “Annata positiva per risultati sportivi e crescita dei ragazzi”

Cristiano Sala: “Annata positiva per risultati sportivi e crescita dei ragazzi”

Merli trascina il Lumezzane Femminile in finale di Coppa Italia

Merli trascina il Lumezzane Femminile in finale di Coppa Italia

Merli trascina il Lumezzane Femminile in finale di Coppa Italia

Comunicato Vitali

Comunicato Vitali

Comunicato Vitali

Torna su