skip to Main Content
Prima Vittoria Esterna Per Il Lume. Lemine Sconfitto 2 A 1

Sfatato il tabù della trasferta. Per la nona giornata di campionato, Mister Stankevičius si affida al classico 4-2-3-1, ma durante il riscaldamento deve rinunciare a Pedrinelli per infortunio. Tra i pali Kaloudis, esterni bassi Zugno e Villa, mentre al centro Politti è affiancato da Giosu. In cabina di regia Dadson e Minotti, esterni alti Inverardi e Serpelloni con Franchi ad agire da trequartista alle spalle del capitano Caracciolo.

Il Lume inizia bene la partita impostando il proprio ritmo sin dalle prime battute. La prima occasione, infatti, arriva già al primo minuto con Franchi che ci prova di sinistro, ma il suo tiro sul primo palo è parato a terra dal portiere. Il Lume insiste e al 12’ passa in vantaggio: Franchi muove palla sulla trequarti, vede l’inserimento di Caracciolo e lo serve. Dentro l’area il capitano rossoblù è implacabile e incrocia benissimo sull’angolino lontano superando il portiere.

Al 20’ Franchi s’inventa un colpo di tacco a liberare Caracciolo per il tiro in porta da dentro l’area, ma il portiere devia. Al 24’ ci riprova Caracciolo da fuori area con l’esterno, ma il portiere non si fa sorprendere dal tocco morbido e devia in angolo. Poco dopo la mezz’ora il Lume sfiora il raddoppio: Zugno dialoga con Franchi e palla finale a Inverardi che calcia forte sul secondo palo, ma il portiere è bravo a respingere. Il gol è nell’aria e al 38’ il raddoppio è servito. Minotti porta palla centralmente e arrivato ai 25 metri, calcia di precisione a fil di palo superando il portiere.

Nella ripresa il Lume inizia bene con lo stesso piglio del primo tempo, ma il Lemine fa muro e le occasioni faticano ad arrivare.

La prima palla gol della ripresa arriva al quarto d’ora con Serpelloni che si cross di Minelli stacca più alto di tutti, ma impatta male di testa e manda la palla a lato. Serpelloni lotta contro la difesa bergamasca, Minotti in cabina di regia è ordinato e Dadson, per lui un’altra prova magistrale, recupera palloni senza lasciare spazi. Il risultato però non cambia e la partita rimane aperta. Lo diventa ancora di più a dieci minuti dal termine quando il Lemine approfitta di una sbavatura difensiva e accorcia le distanze. Lancio dalle retrovie sulla destra per Fratus che tocca quando basta per il neo entrato Pagani che s’invola verso la porta e a tu per tu con Kaloudis non sbaglia.

Nei minuti finali il Lemine tenta il tutto per tutto, ma la difesa rossoblù regge alla forza d’urto bergamasca e conquista la prima vittoria esterna della stagione.

Tre punti importanti per il Lumezzane che, complice il pareggio tra Zingonia Verdellino e Castegnato, si porta al secondo posto a tre punti di distanza dal Leon.

Prossimo impegno, domenica 6 giugno alle 15:30 allo Stadio “Tullio Saleri” contro il Mapello.

 

IL TABELLINO
LEMINE ALMENNO – FC LUMEZZANE VGZ 1-2
LEMINE ALMENNO: Verdi, Fratus, Pellegrinelli, Mosca, Senigaglia, Pesenti M. (46’ Lomboni), Tironi, Tassetti (46’ Inverici), Gallo (73’ Pagani), Lazzarini, Capelli M. (73’ Pesenti L.). A disp.: Tavola, Gotti, Capelli F., Colombi. All.: Zambelli.
FC LUMEZZANE VGZ: Kaloudis; Zugno (74’ Zullo), Politti, Giosu, Villa; Dadson, Minotti; Inverardi (80’ Barbieri), Franchi (65’ Paderno), Serpelloni; Caracciolo (55’ Caracciolo). A disp.: Agliardi, Pinton, Fattori, Pesce, Straolzini. All.: Stankevićius.
ARBITRO: Trombello di Como
ASSISTENTI: Severini di Seregno e Toniolo di Varese.
MARCATORI: 81’ Pagani; 12’ Caracciolo, 38’ Minotti.
AMMONITI: Pellegrinelli; Villa, Minotti.

Back To Top